Articolo16 > Primo Piano > Progetto InVITA: la vita e la salute prima di tutto

Progetto InVITA: la vita e la salute prima di tutto

cpo

Quando si dice che la salute viene prima di tutto e che la prevenzione è il primo strumento che ognuno di noi, nella vita quotidiana, può e deve assolutamente mettere in atto, si è affermato qualcosa di ovvio e alquanto banale ma che nella pratica non tutti riescono però a perseguire. È indiscutibile che mettere in pratica alcune piccole accortezze nella vita quotidiana per limitare il più possibile uno stile di vita errato sia una sana abitudine che ognuno di noi dovrebbe avere e sottoporsi a controlli strumentali periodici aiuta sicuramente a mantenere il corpo in salute. La salute prima di tutto, la prevenzione come alleata preziosa per la nostra vita. Ed è proprio sul tema della prevenzione e sulla necessità che “prevenire è meglio che curare” che la Uiltrasporti Campania ha realizzato il progetto “InVITA alla prevenzione” insieme ad “Underforty women breast care Onlus”, a fianco delle donne che hanno deciso di intraprendere una battaglia e una sfida, quella di volersi più bene, di prendersi cura di sé, di adottare l’arma più forte di cui potersi premunire, la prevenzione contro le neoplasie al seno. E in un momento così tremendo come questo che stiamo vivendo, con una pandemia in atto e con un sistema sanitario ormai al collasso, con spostamenti bloccati, medici impegnati nella dura lotta al Covid, controlli o visite di routine sospese o rinviate, la scelta della Uiltrasporti Campania e del Coordinamento Pari Opportunità di aiutare le donne in questa battaglia per la prevenzione contro il tumore al seno sembra essere stata davvero vincente. Da oggi, 10 novembre, presso la sede della UilTrasporti Campania, sarà possibile effettuare visite specialistiche senologiche e ecografie mammarie, previa prenotazione e nel rispetto delle normative anti-covid. La sede sindacale si trasformerà per l’occasione in un vero ambulatorio dove saranno fissati una serie di appuntamenti che saranno stabiliti di volta in volta e che si svolgeranno grazie all’ausilio di Senologi dell’Istituto nazionale tumori “Pascale” di Napoli che effettueranno personalmente le visite. Una lodevole iniziativa che ha già riscosso un notevole successo. Perché la prevenzione contro il cancro al seno è una cosa seria che merita una sensibilizzazione sempre più massiccia presso l’opinione pubblica su un male che è in costante e inesorabile aumento.

L’iniziativa della Uiltrasporti va verso questa direzione: aiutare a scoprire come utilizzare l’arma della prevenzione per tutelare la salute con un’occasione di sensibilizzazione e con visite di diagnosi precoce oncologica.  Purtroppo il numero delle persone che in Italia hanno ricevuto una diagnosi di cancro sono aumentate in maniera esponenziale. L’Organizzazione mondiale della sanità ha pronosticato un aumento dei nuovi casi pari al 60 per cento in 20 anni, tenendo conto del progressivo aumento dell’età media della popolazione. Per contrastare questi numeri impressionanti ci restano solo due armi, la prevenzione che ci aiuta a evitare fino al 40 per cento dei tumori e fino al 50 per alcuni tipi di carcinomi e la diagnosi precoce perché arrivare prima permette cure più efficaci e aumenta le chance di guarigione. Il progetto “InVITA alla prevenzione” offre la possibilità di aderire ad una iniziativa volte a migliorare la qualità della vita di quelle donne che hanno a cuore la propria vita. A volte un semplice controllo preventivo può salvare una vita, questo non va mai dimenticato. “Abbiamo deciso di sostenere tutti gli iscritti ed i loro familiari con delle visite senologiche nella nostra sede sindacale e diffondendo, sui luoghi di lavoro, materiale informativo. Il sindacato oggi più di ieri non tutela solo il lavoro, ma anche la salute e la sicurezza delle nostre lavoratrici e lavoratori e delle loro famiglie” spiegano Antonio Aiello segretario generale Uiltrasporti e Rachele Pagano responsabile del CPO Uiltrasporti. In un momento così delicato e complicato come questo, con ambulatori e reparti ospedalieri trasformati in reparti covid, le visite specialistiche e la prevenzione sono passati in secondo piano; la Uiltrasporti Campania e il Coordinamento Pari Opportunità si prestano così a dare un apporto concreto alla lotta contro il tumore. Lo hanno fatto attraverso questo progetto a sostegno di lavoratrici con visite senologiche ed ecografie mammarie, hanno deciso di promuovere la cultura del benessere. La lotta al tumore è una sfida che riguarda tutti in prima persona e che richiede un’attenzione costante sui temi della prevenzione e della promozione di corretti stili di vita. E quando si tratta di sfide la Uiltrasporti è sempre in prima linea. Anche perché sono queste le sfide che ci piacciono. La vita e la salute prima di tutto.

Related posts

Leave a comment

Comment